Guida qBittorrent: Download file peer to peer

Logo qBittorrent

qBittorrent: il meglio per il peer to peer?

Molti  che conosco spesso mi fanno queste tre domande sul file sharing (qBittorrent, Uttorent, Vuze etc..) o comunque più in generale sull’argomento download dei file presenti in rete:

  • Ma qual è il miglior metodo per scaricare file dalla rete?
  • E’ illegale scaricare file audio e video? Cosa rischio?
  • Possono rintracciarmi facilmente?

Cominciamo dalla prima domanda:

Ma qual è il miglior metodo per scaricare file dalla rete?

Comincio col dirti che non esiste un metodo migliore dell’altro, i metodi sono molteplici e in verità, se usati bene sono tutti ugualmente efficaci e portano dritti al risultato sperato, cioè quello di ottenere il file.

Comunque, senza fare l’elenco di tutti i software che girano in rete, ti dico subito che uno dei più utilizzati è il metodo bitTorrent che tradotto significa Torrente di Bit (qui trovi altre informazioni).

Più avanti ho fatto per te una semplice guida per utilizzare nello specifico il software qBittorent, a mio avviso uno dei programmi di sharing migliore con sistema peer-to-peer.

Passiamo ora alla seconda domanda:

E’ illegale scaricare file audio e video? Cosa rischio?

Scaricare file audio e video coperti da Copyright o software la cui licenza è contraffatta, è ovviamente un reato si rischiano multe salate e se c’è pirateria a scopo di lucro si arriva fino al codice penale.

Ora scommetto che vorresti chiedermi:

E allora perché hai fatto questa guida?

Ovviamente questo post è a scopo puramente dimostrativo e non mi ritengo responsabile per un eventuale utilizzo illecito delle informazioni contenute in esso.

A volte però si ha la necessità di avere una copia di quei file audio, video e software di qui si possiede già l’originale; infatti non è illegale procedere con il download di quei file di cui si possiede l’originale.

Scusa le frasi con lo stesso senso ma è per mettere bene le cose in chiaro.

Per rispondere alla terza ed ultima domanda:

Possono rintracciarmi facilmente?

Si se vogliono ti rintracciano, ma le possibilità sono remote.

Nello screenshot qui sotto puoi notare come siano ben visibili gli indirizzi IP di chi sta partecipando alla condivisione dei file in peer to peer.

Ovviamente ho oscurato parte degli indirizzi IPIp dei partecipanti al files sharing

Bene, ora passiamo alla guida di qBittorrent.

Ecco i 6 facili punti da seguire:

  1. Scarica il setup di qBittorrent
  2. Installa il software
  3. Imposta in quali cartelle vuoi salvare i tuoi file
  4. Ricerca il Torrent del file che vuoi scaricare
  5. Scarica tutto il contenuto del Torrent o solo una parte.
  6. Dai inizio al Download

 

1.Scarica il setup di qBittorrent

Per scaricare il setup di qBittorrent vai a questo indirizzo: Download qui

In questa pagina puoi scaricare la versione compatibile con il tuo Sistema operativo (Windows-Mac-Linux).

Io utilizzerò la versione Windows a 32 bit, quindi procedo al download come vedi nello screenshot di seguito.

download versione32bit

 

Viene ora mandato in un’altra pagina (quella che vedi qui) devi cliccare dove indica la freccia rossa.

 download versione32bit1

 

Ora salva qBittorrent sul desktop

download versione32bit2

Ecco il pacchetto che ti serve per passare al punto 2 e installare il software.

qbittorrent detup 32bit

Per il download diretto windows 64 bit clicca l’icona qui sotto

Dpwnload qBittorrent

 

2.Installa il software

Fai doppio click su qBittorrent, parte così il setup.

Segui le immagini qui sotto per terminare l’installazione:

installazione1

installazione2

installazione3

installazione4

installazione5

 

Appunto come puoi vedere in questo screenshot e come ti dicevo prima, condividere è una tua responsabilità.

installazione6

Clicca su “accetto” per proseguire e utilizzare il software.

 

3.Imposta in quali cartelle vuoi salvare i tuoi file

A questo punto ti troverai di fronte questa interfaccia che è quella che userai sempre per gestire tutti i tuoi download.

Interfaccia qBittorrent

Ora devi impostare (puoi lasciare anche il percorso di default) le cartelle dove vuoi che i tuoi file vadano a finire.

Per fare questo vai nelle opzioni di qBittorrent poi nel Tab Download e in “percorso salvataggio Predefinito” scegli le cartelle di destinazione.

Interfaccia qBittorrent1

A questo punto una volta scelto il percorso di salvataggio dei file clicca su “applica” e poi su “ok”.

 

4.Ricerca il Torrent del file che vuoi scaricare

Bene ci siamo quasi, ora passiamo alla ricerca del file Torrent del file che desideri ottenere e che darà inizio al download.

Vai su Google e cerca Torrentz2 oppure clicca qui https://torrentz2.eu/.

Ora effettua la ricerca di una compilation di un film o di un’artista di cui desideri scaricare una copia del tuo originale.

Dai risultati che avrai ti consiglio di scegliere quelli con il numero di seed più alto, in pratica quelli con più utenti che condividono quello stesso file; in genere più peers ci sono più il download sarà veloce, questa però non è una regola fissa.

Questa è l’interfaccia di Torrentz2, alcuni suggerimenti li trovi nei fumetti delle immagini.

Torrentz2

Dopo aver scelto la fonte dovrai scegliere il sito da dove scaricare il Torrent. (Il fumetto all’interno dell’immagine ti dà qualche consiglio)

Torrentz2_1

Torrentz2_2

 

Ok fai partire il download del Torrent come vedi qui sotto.

Download file

Poi aprilo con il programma predefinito in questo caso qBittorrent.

Download file1

Ok, ora puoi passare al punto 5.

 

5. Scarica tutto il contenuto del Torrent o solo una parte.

Dopo aver aperto il Torrent ti trovi davanti una finestra dove puoi visualizzare tutto ciò che contiene e decidere inoltre se scaricare tutti i file o solo una parte.

Download file2

 

6.Dai inizio al Download

Perfetto, ora ti basta fare click su ok e finalmente il download avrà inizio.

Download file3

Qui sotto puoi vedere come si presenta l’interfaccia di qBittorrent durante le operazioni di sharing.

Download file4

Finalmente hai finito!

Hai finito, appena il Download termina puoi trovare i tuoi file nella cartella che hai deciso di indicare nelle opzioni oppure in quella di default se non l’hai cambiata (Vedi il punto 3 della guida).

Se vuoi, ho fatto per te una video guida inerente all’articolo che puoi consultare sulla pagina “video dal Tubo” o direttamente sul mio canale YouTube (lascia un mi piace a te non costa nulla a noi ci aiuta a sostenere questo lavoro).

Qui sotto in elenco alcuni link per la risoluzione di alcuni problemi che sporadicamente si presentano durante l’utilizzo del peer to peer con Torrent:

Spero che questo articolo ti sia stato utile, comunque se hai bisogno di aiuto o chiarimenti contattaci qui.

Dì la tua lasciando un commento qui sotto.

Condividi questo articolo sui social con i link presenti in questa pagina te ne sarei grato.

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi